Cerca
venerdì 19 dicembre 2014 ..:: Home ::.. Registrazione  Login

Orario ufficio parrocchiale:  da lunedì a venerdì  10.00 - 12.00; per intenzioni Sante Messe, per richierdere certificati e altri documenti.

 Parroco. don Mariano Maggiotto: 3421233193; è disponibile per incontri e colloqui previo appuntamento telefonico dalle 16.30 alle 18.15

Vicario. don Massimiliano Costa: 3407824733 ; massimilianocost@libero.it

S.Messe a Casale:

Lun - Mar - Gio Ore 18:30
Mercoledì Ore  9:00
Sabato (prefestiva) Ore 18:30
Domenica Ore  8:00
 da ottobre
Ore  9:30
  Ore 11:15
  Ore 18:30

Giovedì dalle 19:30 alle 22:30    Adorazione Eucaristica

 
S. Messe a Bonisiolo:
Mercoledì (Santuario) Ore 18:30
Venerdì (Santuario)
Ore 18:30
Domenica Ore 10:00

 

Dal Vangelo di Giovanni 1,6-8.19-28

Venne un uomo mandato da Dio: il suo nome era Giovanni. Egli venne come testimone per dare testimonianza alla luce, perché tutti credessero per mezzo di lui. Non era lui la luce, ma doveva dare testimonianza alla luce. Questa è la testimonianza di Giovanni, quando i Giudei gli inviarono da Gerusalemme sacerdoti e levìti a interrogarlo: «Tu, chi sei?». Egli confessò e non negò. Confessò: «Io non sono il Cristo». Allora gli chiesero: «Chi sei, dunque? Sei tu Elia?». «Non lo sono», disse. «Sei tu il profeta?». «No», rispose. Gli dissero allora: «Chi sei? Perché possiamo dare una risposta a coloro che ci hanno mandato. Che cosa dici di te stesso?». Rispose: «Io sono voce di uno che grida nel deserto: Rendete diritta la via del Signore, come disse il profeta Isaìa». Quelli che erano stati inviati venivano dai farisei. Essi lo interrogarono e gli dissero: «Perché dunque tu battezzi, se non sei il Cristo, né Elia, né il profeta?». Giovanni rispose loro: «Io battezzo nell’acqua. In mezzo a voi sta uno che voi non  conoscete, colui che viene dopo di me: a lui io non sono degno di slegare il laccio del sandalo». Questo avvenne in Betània, al di là del Giordano, dove Giovanni stava battezzando.

 

Il messaggero, annunciato nel vangelo di domenica scorsa, è descritto in modo più dettagliato dall’evangelista Giovanni. Egli ci ricorda, infatti, i dialoghi che Giovanni Battista ebbe con sacerdoti e leviti, venuti da Gerusalemme per interrogarlo. Era forse il Messia? No, rispose Giovanni Battista: “ Io sono voce di uno che grida nel deserto: Preparate la via del Signore, come disse il profeta Isaia ”. Sant’Agostino commenta: “Giovanni Battista era una voce, ma in principio il Signore era il Verbo. Giovanni fu una voce per un certo tempo, ma Cristo, che in principio era il Verbo, è il Verbo per l’eternità” (Serm 293)
“Egli venne come testimone per rendere testimonianza alla luce, perché tutti credessero per mezzo di lui ”. Anche noi dobbiamo essere suoi testimoni e ciò, prima di tutto, nella santità delle nostre vite.

clicca sull'immagine

clicca sull'immagine

clicca sull'immagine

Copyright (c) Parrocchia di Casale sul Sile e Bonisiolo   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2014 by DotNetNuke Corporation