Cerca
lunedì 21 aprile 2014 ..:: Home ::.. Registrazione  Login
S.Messe a Casale:
Lu - Ma - Gio Ore 18:30
Mercoledì Ore  9:00
Sabato (prefestiva) Ore 18:30
Domenica Ore  8:00
  Ore  9:30
  Ore 11:15
  Ore 18:30
Giovedì dalle 19:30 alle 22:30    Adorazione Eucaristica
 
S. Messe a Bonisiolo:
Venerdì (Santuario) Ore 18:30
Mercoledì Ore 18:30
Domenica Ore 10:00

 

 Utenti online Riduci
Iscritti Iscritti:
L'ultimo utente Recente: Moreno
Nuovi utenti di oggi Nuovi utenti di oggi: 0
nuovi utenti di ieri Nuovi utenti di ieri: 0
Utenti contati Complessivamente: 57

Persone Online Persone Online:
Visitatori Visitatori: 2
Membri Iscritti: 0
Totale Totale: 2

Online adesso Online adesso:

 Stampa   

Domenica delle Palme

Con questa Domenica, detta delle Palme, ha inizio la Grande Settimana. Si chiama così perché è la settimana più importante dell'anno liturgico. Viene anche chiamata Settimana Santa, perché proprio in questi giorni si ricorda il dono di amore di Gesù per noi.

Le vacanze della scuola sono un aiuto per cercare di vivere al meglio questi momenti celebrativi che sono il punto centrale della nostra fede. Nei giorni di giovedì, venerdì e sabato notte noi ripercorriamo tutta la storia dell'amore di Dio che si concretizza nel dono della vita di suo Figlio.

Pensiamo alla passione e morte del Signore, ma soprattutto alla sua Resurrezione. E' questo l'evento centrale della nostra fede.

Gli apostoli hanno capito davvero chi era Gesù proprio quando lo hanno visto risorto. Per loro, la morte del loro amico era stata vissuta come un fallimento: la resurrezione li aiuta a capire che Dio è più forte della morte ed il suo amore donato è capace di fiorire proprio come il seme nella terra. La resurrezione è la luce che ha chiarito ai discepoli la vita e le azioni di Gesù. Essi hanno finalmente riconosciuto che il loro amico con il quale avevano condiviso tante esperienze, tanti insegnamenti e tante opere di bene, era Dio.

Il brano di Vangelo che apre la celebrazione di questa domenica racconta l'entrata di Gesù a Gerusalemme; Gesù si reca a Gerusalemme. La sua è proprio una scelta: tutto il viaggio della sua vita infatti è orientato a questa meta. I discepoli con il loro maestro sono ormai quasi arrivati ma, prima di entrarci, Egli manda i suoi amici in un villaggio vicino a prendere un'asina e il suo puledro

A Gesù servono per davvero questi due animali per entrare a Gerusalemme. Proviamo a scoprire perché. Ma perché Gesù vuole entrare in Gerusalemme cavalcando un'asina e il suo puledrino?

Il profeta Zaccaria, vissuto tanti e tanti anni prima di Gesù, parla del Messia e invita tutti ma in particolare il popolo di Gerusalemme a rallegrarsi perché il messia viene come re giusto, vittorioso e umile cavalcando un asina e un puledro d'asina. Entra a Gerusalemme cavalcando un'asina in segno di pace ma anche in segno di saggezza.

Gesù da subito vuole mostrarsi un salvatore, un re di pace, di umiltà, di bontà, di amore verso tutti.

I molti pellegrini arrivati a Gerusalemme per le feste di Pasqua, vedendo Gesù, gli vanno incontro, prendono dei rami di ulivo e stendono i loro mantelli per farlo passare sopra.

Lo acclamano con la parola Osanna "Signore dacci la salvezza", "Tu che puoi, salvaci".

Anche noi ci uniamo alla folla dei pellegrini per gridare a Gesù il bisogno che abbiamo di Lui. Allora in questi giorni ci impegneremo a vivere con amore i misteri della nostra salvezza, che verranno celebrati il giovedì santo, il venerdì santo e notte della Resurrezione.

La gioia è proprio sapere che tutti noi siamo amati salvati e risorti insieme a Gesù. Buona Pasqua!

cammino di santiago

Dal 28 luglio al 7 agosto 2014

per i giovani dalla III superiore fino agli "anta" proponiamo:

il Cammino di Santiago

Incontro e iscrizioni sabato 12 aprile ore 15.00

Scarica il modulo

Visita la pagina Facebook

 IN EVIDENZA Riduci

 Stampa   
 Contatto Skype Riduci

Il mio stato

 


 Stampa   

Orario ufficio parrocchiale, dal lunedì al venerdì al mattino:  dalle ore   10.00 – alle ore 12.00 per le intenzioni delle sante messe, per richiedere certificati e altri documenti.

don Mariano Maggiotto, parroco, è disponibile per incontri e colloqui  nei pomeriggi previo appuntamento telefonico al numero di cellulare 3421233193 dalle 16.30 alle 18.15

don Massimiliano Costa, vicario, cellulare: 3407824733  mail: massimilianocost@libero.it
Copyright (c) Parrocchia di Casale sul Sile e Bonisiolo   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2014 by DotNetNuke Corporation