Cerca
lunedì 2 maggio 2016 ..:: Home ::.. Registrazione  Login

ORARI S. MESSE

nelle Parrocchie


 

CASALE SUL SILE

LUN - MAR - GIO Ore 18.30
MERCOLEDI' Ore 9.00
SABATO (prefestiva) Ore 18.30
DOMENICA Ore 8.00
da Ottobre Ore 9.30
  Ore 11.15
  Ore 18.30

GIOVEDI' DALLE 19.30 ALLE 22.30

ADORAZIONE EUCARISTICA

BONISIOLO

MERCOLEDI' (Santuario) Ore 18.30
VENERDI' (Santuario) Ore 18.30
DOMENICA Ore 10.00

LUGHIGNANO

LUN - VEN Ore 8.00
SABATO (prefestiva) Ore 18.00
DOMENICA Ore 9.00
  Ore 10.30

 

 

 

http://www.informazionesenzafiltro.it/wp-content/uploads/2015/07/social-media-580301_640.png
Dal Vangelo di Giovanni (13, 31-35)

Quando Giuda fu uscito [dal cenacolo], Gesù disse:
«Ora il Figlio dell’uomo è stato glorificato, e Dio è stato glorificato in lui. Se Dio è stato glorificato in lui, anche Dio lo glorificherà da parte sua e lo glorificherà subito. Figlioli, ancora per poco sono con voi. Vi do un comandamento nuovo: che vi amiate gli uni gli altri. Come io ho amato voi, così amatevi anche voi gli uni gli altri. Da questo tutti sapranno che siete miei discepoli: se avete amore gli uni per gli altri».

 
Il Vangelo di oggi ci trasmette il testamento di Gesù. È diretto ai suoi discepoli, turbati dalla partenza di Giuda. Ma è anche diretto ai numerosi discepoli che succedono a loro e vivono il periodo di Pasqua alla ricerca di un orientamento. Sono soprattutto essi che trovano qui una risposta alle loro domande: Che cosa è successo di Gesù? Ritornerà? Come incontrarlo? Che cosa fare adesso? Sono alcune delle domande che capita anche a noi di fare.  In fondo, il Vangelo ci dà una risposta molto semplice: è un nuovo comandamento: “Amatevi gli uni gli altri come io vi ho amati”. Ma se ci si dedica a seguire questo comandamento, ci si accorge molto presto che l’amore non si comanda. Eppure, se si è capaci di impegnarsi ad amare il proprio prossimo per amore di Gesù - come egli stesso ha fatto - si trova ben presto la risposta a parecchie altre domande. Ci si rende conto che il cammino di Gesù è un cammino di vita, per lui ma anche per molte altre persone intorno a lui.


Preghiera per le vocazioni sacerdotali


O Dio, che distribuisci i tuoi doni

per l'edificazione della tua Chiesa e la salvezza del mondo,

manda il tuo Spirito di unità di amore e di fortezza,

su quanti hanno scelto di rispondere alla tua chiamata.

Siano essi fedeli a questa vocazione e la realizzino in pienezza

per essere nel mondo segni viventi dell'uomo nuovo,

liberi dal denaro, dal potere, dal piacere.

Guida i loro passi con la tua destra e sostienili

con la potenza della tua grazia,

perché non vengano meno sotto il peso della fatiche apostoliche.

Risuoni nelle loro parole la voce di Cristo

e quanti li ascolteranno siano attirati all'obbedienza del Vangelo.

Infondi nei loro cuori il tuo Santo Spirito,

perché, fatti tutto a tutti, conducano a te, o Padre,

una moltitudini di figli che nella santa Chiesa

ti lodino senza fine. Amen.

PAULUS PP. VI

 

 

DAL REGINA COELI DI PAPA FRANCESCO - 28.03.2016

http://silenzioaureo.altervista.org/Images/resurrezione.jpgSostiamo anche oggi davanti alla tomba vuota di Gesù, e meditiamo con stupore e riconoscenza il grande mistero della risurrezione del Signore.
La vita ha vinto la morte. La misericordia e l’amore hanno vinto sul peccato! C'è bisogno di fede e di speranza per aprirsi a questo nuovo e meraviglioso orizzonte. E noi sappiamo che la fede e la speranza sono un dono di Dio, e dobbiamo chiederlo: “Signore, dammi la fede, dammi la speranza! Ne abbiamo tanto bisogno!”. Il Signore è risorto in mezzo a noi! Questa verità segnò in modo indelebile la vita degli Apostoli che, dopo la risurrezione, avvertirono di nuovo il bisogno di seguire il loro Maestro e, ricevuto lo Spirito Santo, andarono senza paura ad annunziare a tutti quanto avevano visto con i loro occhi e personalmente sperimentato.
In questo Anno giubilare siamo chiamati a riscoprire e ad accogliere con particolare intensità il confortante annuncio della risurrezione: «Cristo, mia speranza, è risorto!». Se Cristo è risuscitato, possiamo guardare con occhi e cuore nuovi ad ogni evento della nostra vita, anche a quelli più negativi. I momenti di buio, di fallimento e anche di peccato possono trasformarsi e annunciare un cammino nuovo. Quando abbiamo toccato il fondo della nostra miseria e della nostra debolezza, Cristo risorto ci dà la forza di rialzarci.  Leggi tutto...


 

 

"Peregrinatio" in diocesi dell'immagine della Madonna di Lourdes

- MAGGIO 2016 -

http://santiebeati.it/immagini/Original/26100/26100.JPG

A BONISIOLO lunedì 30 ore 20.30

 

PELLEGRINAGGIO PARROCCHIALE A ROMA PER L'ANNO SANTO DELLA MISERICORDIA

24-26 MAGGIO 2016

SCARICA IL VOLANTINO

 

USCITA OPERATORI PASTORALI DI FINE ANNO

SABATO 11 GIUGNO IN VALLE AURINA

SCARICA VOLANTINO


Copyright (c) Parrocchia di Casale sul Sile e Bonisiolo   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2016 by DotNetNuke Corporation